Condizionatori monosplit e multispli: differenze

condizionatori multisplit monosplit warmimpianti

Uno degli elettrodomestici più utilizzati nella stagione calda, forse anche l’unico, è sicuramente il condizionatore che fino a qualche tempo fa veniva considerato destinato solo a pochi a causa del suo prezzo elevato, ma che ora è diventato alla portata praticamente di tutti.

Nel momento in cui si decide di acquistarne uno, la scelta può essere davvero ardua da effettuare soprattutto grazie alla grandissima varietà di prodotti in commercio.

Ci sono diverse tipologie di apparecchi in commercio,  tra cui anche quelli i condizionatori monosplit e multi split. Ma cosa significano questi termini? Quali sono le differenze?

Fondamentalmente le differenze tra climatizzatori monosplit e multisplit sono davvero molto intuitive e anche abbastanza evidenti. Quello che distingue un dispositivo mono split, ovvero ogni dispositivo interno ad esso, è che bisogna connetterlo necessariamente ad un’unità esterna che deve essere necessariamente collegata alla successiva. Questo vuol dire che ogni prodotto esterno deve essere collegato ad un solo dispositivo all’interno dell’impianto di condizionamento.

I condizionatori monosplit sono adatti in modo particolare a case di dimensioni ridotte al cui interno vivono al massimo tre persone. Questo accade perchè il condizionatore supporta un solo impianto che, quindi, raffreddo ambienti con una metratura notevolmente ridotta e così può soddisfare solo le esigenze di poche persone.

Il condizionatore multisplit o dual split si differenzia dal mono split perchè è gestito da un motore molto più performante e potente a cui è possibile collegare due o anche più dispositivi posizionati in stanze differenti, rendendo così possibile rinfrescare e climatizzare molte più persone presenti nell’ambiente e, di conseguenza, anche un ambiente notevolmente più grande. Questo avviene grazie ai diversi dispositivi che possono essere collegati ad un motore più potente, dando la possibilità di usufruire dell’aria fredda, calda o di avere aria perfettamente deumidificata. Così facendo, ogni stanza potrà godere della temperatura che si preferisce, in maniera assolutamente indipendente rispetto alle altre stanze.

Oltre tutto, l’indipendenza assoluta dei diversi condizionatori installati in multi slip, può essere comodamente gestita utilizzando un telecomando dedicato che permette di poter avere il controllo dell’unità interna all’abitazione.

Di solito, i condizionatori multi split possono essere divisi in categorie differenti sempre regolandosi sulla base della quantità di condizionatori posti all’interno che possono essere collegati al motore, ovvero all’unità esterna.

La differenza sostanziale tra un condizionatore mono split ed uno dual split è fondamentalmente quella di poter usufruire o meno di collegare ad un unico motore esterno più dispositivi interni, tenendo conto sempre della portata massima di questo motore.

La scelta tra un condizionatore mono o multi split deve essere effettuata in base all’esigenza che l’utente ha in riferimento all’ambiente in oggetto.

Ad esempio, qualora si tratti di un piccolo ambiente, assolutamente indipendente come un ufficio, la soluzione riguardante l’installazione di un condizionatore mono split potrebbe essere la migliore, contenendo anche così la spesa di installazione.

Nel momento in cui, invece, si ha la necessità di rinfrescare, riscaldare o deumidificare un ambiente (come ad esempio un appartamento) abitato da diverse persone, ma soprattutto, diviso in più stanze, l’installazione di un condizionatore multi split si rivelerebbe sicuramente la scelta migliore per rinfrescare ogni stanza in modo indipendente.

Vuoi saperne di più?