Come sceglier il boiler per l’acqua calda?

boiler acqua warmimpianti

Se in bagno o in cucina hai deciso di installare un boiler per l’acqua calda al posto della consueta caldaia, per risparmiare in termini di consumo di gas, visto il periodo di forti rincari, il consiglio è di scegliere un modello che richieda una spesa inferiore alla fine del mese in termini di energia elettrica.
La versione migliore è probabilmente quella a pompa di calore, apprezzata dalla totalità dei clienti per funzionalità e rapporto qualità-prezzo.
Vediamo quindi come selezionare il modello più adatto per trarne vantaggio come esborso di denaro ed efficienza.

In cosa consiste un boiler elettrico tradizionale e come si distingue

Per boiler elettrico si intende un piccolo scaldabagno che funziona tramite corrente, caratterizzato da un serbatoio di varie dimensioni dotato di resistenza, che riscalda l’acqua fino a un massimo di 60 gradi circa.
Il costo del prodotto è ridotto ma, nella versione tradizionale, i consumi non sono così bassi come si potrebbe pensare, andando a incidere sul budget familiare alla fine del mese.
A questa versione chiamata Ad accumulo si aggiunge quella istantanea, più conveniente sotto ogni punto di vista, che scalda l’acqua sul momento e pertanto non necessita di mantenerla anche quando non viene utilizzata.
Tuttavia, il consumo momentaneo assorbe quasi tutta l’energia del contatore, pertanto è impossibile tenere accesi altri dispositivi quando si usa questo, come ad esempio al momento di fare la doccia.

Cos’è un boiler a pompa di calore

Se stai scegliendo il boiler più adatto per scaldare l’acqua del bagno e della cucina, quello a pompa di calore è certamente la soluzione che fa la caso tuo.
Il funzionamento avviene prelevando del calore dall’ambiente esterno e utilizzandolo all’interno per riscaldare l’acqua attraverso uno scambiatore.
Questo sistema consente di risparmiare il 75% del consueto consumo, tagliando le bollette elettriche e apportando quindi un benenficio in un periodo in cui il loro costo sale sempre di più.
Ovviamente i vantaggi aumentano se utilizzi pannelli solari e forme di energia rinnovabile tramite un sistema fotovoltaico, abbattendo ancora maggiormente le spese e preservando l’ambiente e il territorio con una scelta ecologica.

Come scegliere il boiler più adatto per le proprie esigenze, smart e funzionale per la tua casa

Al momento di acquistare un boiler, il primo criterio da tenere in considerazione è il suo dimensionamento.
Questo dipende dai componenti della famiglia che lo utilizzano, per scongiurare il rischio di rimanere senza acqua calda nel caso si opti per quello con accumulo.
Differente è il modello e la capacità se si tratta di una soluzione da mettere in cucina, solo per lavare i piatti, o in bagno, dove l’utilizzo è certamente superiore.
Un aspetto da valutare è poi il COP, cioè il rapporto tra potenza elettrica assorbita e potenza termica erogata. Il valore deve essere alto per assicurare un’efficienza migliore e dei costi più ridotti in bolletta.
I campo di funzionamento, poi, indica quanta aria viene prelevata dall’esterno per alimentare la pompa di calore, quindi più è ampio il valore e più funzionale sarà il prodotto.
Infine, se vuoi compiere un investimento davvero ottimale nel tempo, sarebbe utile abbinare un generatore di calore smart e intelligente, magari collegabile alla domotica della casa.
Il top sarebbe appoggiare il sistema a un impianto fotovoltaico, così da produrre energia pulita e addirittura arrivare a vendere l’eccedenza sul mercato libero, usando solo il quantitativo necessario per scaldare l’acqua del bagno o della cucina, limitando in maniera importante tutti gli sprechi.

Hai bisogno di maggiori informazioni?