Condizionatori motocondensanti: perché installarli?

condizionatori motocondensanti

Attraverso questo articolo andremo ad analizzare i condizionatori motocondensanti, le caratteristiche principali e i vantaggi che possono offrire, che costituiscono il motivo fondamentale per il quale risulta conveniente installarli.

Tutti i climatizzatori, portatili o fissi, sono in grado di generare freddo o anche caldo, in particolare per fare questo sfruttano un gas che viene raffreddato tramite acqua o aria e che funge da fluido termo vettore.

I condizionatori motocondensanti si basano sulla diffusione forzata dell’aria fredda o calda.
L’aria calda ad esempio passa in una zona dove è collocata l’acqua e in questa fase le cede il suo calore grazie al supporto di una ventola che attraversa il pacco alveare (zona in cui è contenuta l’acqua).

L’aria poi andrà a rinfrescare l’ambiente grazie al refrigeratore che consente di raffreddare l’acqua.
Sono numerosi i vantaggi che permette di ottenere il condizionatore motocondensante e che costituiscono il motivo principale per il quale risulta conveniente installarli.

Prima di tutto essi non devono per forza avere un’unità esterna, ciò vuol dire che non ci sarà necessità di utilizzare l’aria, si potrà utilizzare l’acqua e quindi non sarà obbligatorio forare il muro.

Ottimo per quegli edifici immobiliari che hanno limiti e regolamentazioni rigide per quanto riguarda gli interventi strutturali.

Ulteriore beneficio è dato dal fatto che è possibile installare la macchina su qualsiasi tipologia di parete, anche se non è perimetrali. Per fare ciò però è necessario prima chiedere un preventivo sul condizionatore motocondensante che si andrà ad installare e servirà anche l’aiuto di uno specialista esperto del settore.

Altro vantaggio è la possibilità che hanno, di fungere da riscaldamento raggiungendo temperature elevate, comode soprattutto per i periodi invernali, dove il freddo è il nemico numero uno.

Infine possiamo dire che il punto di forza principale è dato dal fatto che permettono di risparmiare elevate risorse, attraverso i bassi consumi che hanno come ulteriore beneficio il fatto di non impattare negativamente sull’ambiente circostante. Risultano quindi molto adatti per coloro i quali ricercano un condizionatore che rispetti i principi di sostenibilità ambientale.

Anche il condizionatore motocondensante non è esente da svantaggi, infatti il difetto più grande è senza alcun dubbio l’eccessivo rumore che provoca, molto superiore rispetto ad ogni altra tipologia di condizionatore.

Tuttavia le recenti evoluzioni e processi d’innovazione hanno portato alla realizzazione di modelli più silenziosi.

Per quanto riguarda il prezzo invece, è possibile trovare sul mercato diverse offerte. Molto dipende dalle esigenze che si intende soddisfare. Esistono infatti condizionatori più costosi che offrono numerosi vantaggi e altri più economici in grado di svolgere comunque al meglio la loro funzione.

Parlando di numeri, si passa da un minimo di 10 euro a un massimo di 1000 euro, ovviamente la differenza principale risiede nell’efficienza dei modelli, nel consumo energetico e nell’impatto che essi hanno sull’ambiente circostante.

Hai bisogno di maggiori informazioni?