Condizionatore: quali aspetti valutare prima dell’acquisto

condizionatore

Installare o sostituire il condizionatore

Se stai pensando di installare o sostituire un impianto di climatizzazione per combattere le temperature calde nei mesi più difficili dell’estate, dovresti prendere in considerazione alcuni aspetti essenziali prima di passare all’acquisto.
Da un lato è un costo importante, dato non solo dalle unità in sé ma anche dall’opera di installazione e certificazione. Potrebbe essere normale, dunque, pensare di risparmiare sui costi iniziali e puntare su un prodotto economico. Questa decisione potrebbe tuttavia risultare controproducente poiché potrebbe essere sottodimensionato per l’ambiente da raffreddare, risultando inefficace ma consumando ugualmente molta energia e potrebbe ripercuotersi negativamente sui costi in bolletta.

Considera marchi affidabili

Il condizionatore non è come un piccolo ventilatore. Si tratta di un elettrodomestico molto costoso e di una certa complessità. Ne consegue che debba essere di qualità e durare nel tempo. Alcuni impianti possono durare senza problemi per più di vent’anni.

Cerca di investire in un modello inverter

Il compressore dell’unità esterna del condizionatore spinge il gas ad alta pressione verso il condensatore dell’unità interna. Il gas compresso raggiunge temperature molto basse e diviene liquido quando scaldato con l’aria dell’ambiente interno. A questo punto torna all’unità esterna e attraversa un dissipatore che ne disperde il calore nell’aria.
L’uso dell’inverter consente di modulare la potenza di compressione così da diminuire l’assorbimento di corrente fino al 30%. Questo si traduce in un risparmio notevole in termini di energia consumata e ti permetterà di avere un ambiente più controllato e confortevole, senza contare che aumenterà la durata stessa dei componenti.

La pompa di calore è un optional eccellente

Alcuni climatizzatori consentono di invertire la rotazione del compressore mediante un componente chiamato “pompa di calore”. Ciò ti permette di scaldare l’aria oltre che a raffreddarla, così da poterlo usare anche in inverno. Potrebbe suonare strano, ma generalmente la pompa di calore è parecchio più efficiente di un sistema di riscaldamento basato su caldaia a gas metano.

Il dimensionamento del condizionatore deve essere corretto

Non è sufficiente installare un impianto qualsiasi. È fondamentale calcolare la potenza necessaria al condizionatore per raffreddare efficacemente l’ambiente interno, altrimenti resterebbe sempre accesa senza migliorare davvero il comfort. Se la stanza è rivolta verso nord, prendi i suoi metri quadri e moltiplicali per 150; il risultato è la potenza che deve avere il climatizzatore in BTU. Se è a est allora moltiplica per 250 mentre per l’ovest o il sud, moltiplica per 350.

Rivolgiti a professionisti, evita il fai da te

Un simile impianto prevede lavori di muratura, idraulica ed elettrotecnica. Evita i kit fai da te. A causa dei gas interni, l’installazione deve essere effettuata da un professionista certificato.

Hai bisogno di maggiori informazioni?