Impianto di riscaldamento: tipologie

impianto di riscaldamento warm

Stai rinnovando gli impianti e non sai quale impianto di riscaldamento scegliere?

Scopriamo insieme quali sono le tipologie di impianti di riscaldamento che si possono scegliere per la propria casa, analizzando le caratteristiche di ognuno di essi affinché la decisione finale possa essere definita come impeccabile.

Riscaldamento a pavimento, uno dei più richiesti

Questa tipologia di impianto termico permette di ottenere un risultato finale perfetto. È caratterizzato da una serie di radianti che vengono posizionati sotto il pavimento. Questi fanno in modo che il calore si espanda per tutta la proprietà partendo dal basso.
Oltre a offrire un buon grado di calore, questo sistema tende a essere particolarmente piacevole da sfruttare.

Impianto termico elettrico

Questa tipologia di impianto può essere definita come tradizionale. Si tratta della classica pompa di calore dotata di sistema che viene posto nella parete. Mediante tubature, permette la canalizzazione dell’aria calda nelle diverse stanze.
Oggi, questa tipologia di strumentazione, rappresenta una vera e propria innovazione se l’impianto scelto viene collegato ai sistemi di produzione di energia elettrica che sfrutta le fonti rinnovabili, come i pannelli fotovoltaici.
Grazie a questa unione, infatti, si ha l’occasione di ottenere un ottimo risultato. Si consegue un buon risparmio energetico ed una riduzione dei costi della bolletta elettrica.

Sistema di riscaldamento a caldaia

Un sistema che oggi viene molto sfruttato nelle abitazioni è quello del riscaldamento che prevede la presenza di una caldaia.
In questo caso si crea una serie di tubature di canalizzazione che, oltre alla produzione di acqua calda, permettono di riscaldare l’abitazione sfruttando il vapore prodotto dal liquido caldo che scorre nelle tubature.
Inoltre oggi le caldaie che vengono utilizzate sfruttano combustibili naturali o le biomasse. Pertanto non è necessario sfruttare i gas come il metano e altri per riuscire a rendere la propria abitazione piacevolmente riscaldata, dettaglio importante da considerare in fase di scelta dell’impianto.

Impianto termico a soffitto

In questo caso si parla di un sistema che sfrutta la superficie superiore della propria abitazione, ovvero il soffitto.
Si tratta della versione opposta del sistema a pavimento. In questo caso i radianti vengono posizionati sul soffitto e il calore che viene prodotto dai medesimi viene spinto verso il basso. Il risultato? Un ambiente abbastanza caldo e confortevole.
In questa circostanza occorre sottolineare come i vari radianti ricoprano la quasi totalità del soffitto e di come i lavori che vengono svolti hanno il duplice scopo di creare una zona di calore ed evitare che i sistemi che emanano il calore possano in qualche modo essere eccessivamente visibili.
Collegando l’impianto a un sistema di produzione d’acqua calda, come la caldaia, si ottiene inoltre un risparmio energetico notevole.

Sistema termico a battiscopa

In questa circostanza, invece, i tubi che permettono il passaggio del calore vengono posizionati dietro le varie pareti che caratterizzano la propria abitazione.
Il calore viene irradiato attraverso le feritoie appositamente create che si trovano nel battiscopa. In questo modo offrono quindi la possibilità di avere una casa che viene riscaldata partendo dal pavimento.
Ovviamente le tubature vengono adeguatamente strutturate affinché il calore eccessivo non comporti delle complicazioni come la presenza della muffa oppure di altri elementi la cui estetica potrebbe essere tutt’altro che ottimale e rendere l’abitazione meno piacevole del previsto.
Hai bisogno di maggiori informazioni su uno dei tanti impianti di riscaldamento? Non esitare a contattarci per una consulenza gratuita.

Hai bisogno di maggiori informazioni?